Viene dall’Olanda e sembra uscita dalla Francia degli anni ’60, tanto che da brava ragazza yè-yè usa proprio il prefisso “yeye” davanti al nome dei suoi profili digitali. L’11 novembre esce il suo secondo disco, Bouquet Champêtre per Soundflat Records e Excelsior Recordings su vinile e cassetta. Il disco segue l’esordio Fleur di due anni fa che già mostrava un approccio vintage e francofono al pop, rientrando appieno in una nuova tendenza insieme a Fievel is Glauque e Submissives. “Le Capharnaüm” è il primo singolo, e mantiene tutta la freschezza e i colori sgargianti e retrò del suo esordio.

Pubblicità