Natalie Mering è tornata, e è tornata con un singolo che annuncia il nuovo album, And in the Darkness, Hearts Aglow, secondo capitolo di una trilogia iniziata con Titanic Rising del 2019. Se Titanic Rising era il disco dell’attesa, dell’osservazione delle cose che verranno, And in the Darkness, Hearts Aglow, è il disco della riscoperta e riconquista di noi stessi, persi come siamo nel mare di iper-informazione e iper-comunicazione. “Il caos è naturale. Ma allo stesso tempo lo è la neghetropia, ossia la tendenza che le cose hanno di adattarsi in un ordine,” scrive Natalie Mering nella presentazione del disco, “Queste canzoni potranno anche non essere manifesti o soluzioni, ma so che gettano una luce sul significato del nostro disincanto contemporaneo.” Musicalmente il singolo batte le stesse strade del disco precedente, e è una canzone in perfetto stile Carole King/Carpenter arrangiata e suonata in modo classico. Se il caos cui si riferisce Mering era lo splendido The Outside Room, e ancor di più le cose che aveva fatto come Weyes Bluhd, qui siamo nelle zone confortevoli dell’ordine più lineare e consolatorio.

And in the Darkness, Hearts Aglow esce per Sub Pop il 18 novembre su cassetta, vinile e digitale.

Pubblicità